La più facile ricetta con le melanzane: melanzane grigliate

Quando ricette con melanzane è possibile preparare? La risposta è: moltissime.

Le melanzane, infatti, sono una verdura che si presta a molte preparazioni,d a quelle più corpose a quelle più delicate, senza contare la possibilità di impiegarle anche nella realizzazione di ricette dolci! Non storcete il naso: solo perché non avete mai provato la ricetta delle melanzane ricette con il cioccolato, non vuol dire che questo mix non sia goloso e invitante, a patto di essere pronti a sperimentare sapori nuovi e fuori dal comune.

melanzane grigliate

Le ricette con melanzane più classiche prevedono l’impiego di queste come contorni, ad esempio le melanzane grigliate, qualora si volesse optare per un contorno light e leggero, oppure fritte o in umido con il pomodoro, per avere maggiore sapore.

Preparare le ricette delle melanzane è un giorno da ragazzi, basta solo scegliere la modalità di cottura preferita, munirsi di tutti gli ingredienti e si potranno poi preparare tanti gustosi e sfiziosi contorni! Per preparare le melanzane grigliate vi basterà affettare le melanzane, dopo averle lavate, ottenendo fette spesse circa 1 centimetro. Fate scaldare un filo d’olio in una padella, adagiate le fette di melanzane, salatele e fatele cuocere per circa 3-4 minuti per parte sino a quando saranno dorate, Cospargete le melanzane grigliate con un po’ di prezzemolo tritato servitele in tavola.

Se volete optare per ricette con melanzane più sfiziose, potete tagliare sempre le melanzane a fette come prima, dopo averle lavate, poi passarle nell’uovo sbattuto e nel pangrattato e pole a friggere in una padella contenente abbondante olio di semi. Scolatele quando saranno dorate su ambo i lati, salate e servitele.

Pizza Chiena

Se vi state chiedendo cosa sarà mai la pizza chiena, in quanto non ne avete mai sentito parlare tranquilli, è perfettamente normale. Salvo coloro che vivono nella regione ove viene preparata abitualmente la pizza chiena è normale che gli altri abitanti di Italia non la conoscano, se non per sentito dire, dal momento che, inoltre, non viene neanche preparata frequentemente nelle panetterie e nei ristoranti, anche quelli che si vantano di proporre tutte le specialità della propria regione, quindi non temete, siete in buona compagnia se fino a questo momento avete ignorato l’esistenza di questa pizza.

La pizza chiena è un rustico tipico napoletano che viene solitamente preparato nel periodo pasquale e consumato il giorno seguente il venerdì santo, dal momento che, secondo la tradizione, il venerdì non andrebbe consumata la cerne, al quale è contenuta in questo rustico.

La preparazione della pizza chiena non è complessa ma occorre munirsi di un po’ di pazienza, in quanto richiede un po’ di tempo per la lievitazione e la successiva cottura in forno. Per preparare una pizza chiena di medie dimensioni occorre Riunite in una ciotola mezzo kilo di farina, 1 bicchiere d’acqua e 1 cubetto di lievito di birra (che avrete precedentemente fatto sciogliere in una tazzina d’acqua) Impastate bene e, quando l’acqua sarà assorbita, unite un cucchiaino di sale e 80 grammi distrutto. Una volta ottenuto un composto omogeneo, lasciatelo riposare al riparo dalle correnti d’aria per 2 ore.

Nel frattempo sbattete in una ciotola 6 uova e uniteli 4 cucchiai di pecorino grattugiato, 140 grammi di salame tagliato a pezzettini, 100 grammi d capocollo a pezzi piccoli e 150 grammi di provolone, anch’esso tagliato a cubetti, salate e pepate.

Stendete l’impasto, dividendolo in due parti, e una mettetela in una tortiera foderata con la carta forno. Versateci all’interno il posto, richiudete con l’altro disco di pasta, sigillate bene i bordi e infornate a 170àC per 50 minuti.

Tiramisù alle fragole: un delizioso dolce per i vostri bambini

Il tiramisù fragole è una golosa variante di quello classico con il cacao e il mascarpone, ugualmente gustoso ma più leggero e perfetto per la stagione estiva, in quanto preparato con ingredienti meno deperibili e che recano meno difficoltà alla digestione. Seppure il classico tiramisù sia sempre il preferito dagli italiani, quello con le fragole sta acquisendo sempre più consensi e non sono pochi coloro che, dopo averlo assaggiato, hanno affermato di aver tratto lo stesso godimento delle papille gustative al pari di quello classico con il cacao.

tiramisu alle fragole

Preparare il tiramisù fragole è molto semplice e l’utilizzo della ricotta al posto del mascarpone e delle fragole al posto del cacao lo rende anche più light, quindi adatto anche a coloro che stanno seguendo una dieta dimagrante. La sostituzione del caffè con il latte, inoltre, lo rende perfetto anche per i bambini.

In una ciotola mescolate 400 grammi di ricotta con 3 cucchiai di zucchero e 2 tuorli d’uovo, sino a ottenere una crema omogenea. Fate un sottile strato di crema sul fondo di una terrina.

Bagnate i savoiardi nel latte, che avrete messo in una ciotola, per circa 3 secondi per lato, e fate uno strato sul fondo della terrina. Ricopriteli con la crema e, sulla superficie, mettete le fragole che avrete lavato, alle quali avrete tolto il picciolo e che avrete tagliato a pezzettini piccoli.

Fate un altro strato di crema, uno strato di savoiardi inzuppati nel latte, uno strato di crema e, infine, un ultimo strato di fragole a pezzettini.

Riponete il tiramisù fragole in frigorifero, ben coperto da un foglio di pellicola o di alluminio, e fatelo raffreddare per almeno 3 ore prima di servirlo in tavola.

Cestini di parmigiano: per servire i vostri finger food

I cestini di parmigiano sono un antipasto sfizioso che può essere consumato prima di iniziare il pranzo o la cena, possono essere riempiti con qualunque ingrediente ci piaccia e piacciono a tutti, sia agli adulti sia ai più piccini, quindi presentare questa preparazione in un’occasione di ritrovo vi farà senz’altro fare una bella figura con tutti i vostri ospiti.

cestini di parmigiano

E’ possibile preparare i cestini di parmigiano comodamente a casa, in quanto per realizzarli è sufficiente avere a disposizione del parmigiano, un po’ di burro, una padella e un bicchiere e il gioco è fatto! Per prima cosa mettete a sciogliere una noce piccola di burro in una padella antiaderente, dopodiché buttate una manciata di parmigiano e lasciate che si rapprenda e formi una leggera crosticina. Prelevate il parmigiano, che con il calore si sarà leggermente fuso e i grani si saranno attaccati gli uni agli altri, aiutandovi con una padella, facendo attenzione a non romperlo, e mettetelo con un bicchiere che avrete capovolto e che avrete bagnato con un po’ d’acqua. Appoggiate le estremità del disco di parmigiano sulle pareti del bicchiere e lasciate che si raffreddi completamente. A questo punto il parmigiano avrà acquisito la forma della parte capovolta del bicchiere, quindi potete prelevarlo, facendo molta attenzione e usando la massima delicatezza, e mettetelo sopra un piatto, con la parte cava rivolta in su.

Potete sbizzarrirvi a farcire i cestini di parmigiano con gli ingredienti che più vi piacciono, facendo sempre però attenzione che siano freddi, altrimenti il parmigiano rischierà di sciogliersi. Un ottimo riempimento è con i pomodorini tagliati a pezzettini, basilico, olio d’oliva, olive denocciolate e un pizzico di sale.

Torta kinder pinguì

torta kinder pingui

Per la gioia dei vostri bambini preparate la torta kinder pinguì! Una squisita bontà anche per noi adulti. Ritornate piccoli e rigustate l’antico sapore della merenda, il piacere di un momento tutto vostro per staccare e rallentare. Proprio così. Perché aspettare il compleanno per realizzare una bella torta? Quando avete un attimo di tempo, cimentatevi in cucina con la preparazione della torta kinder pinguì, per un dolce dal successo assicurato. Questa ricetta, di difficoltà media, richiede 45 minuti di tempo per essere realizzata. Ecco gli ingredienti e le dosi per una torta per circa quattro persone: 300 grammi di cioccolato fondente; 200 grammi di farina; 200 grammi di zucchero; 200 millilitri di panna da montare; 80 grammi di burro; 50 grammi di cacao amaro in polvere; 4 uova; 1 bustina di lievito in polvere per dolci; ½ bicchiere di latte; quanto basta di Nutella. Per prima cosa raccogliete le uova e lo zucchero in una terrina e lavorate con energia gli ingredienti al fine di realizzare un composto omogeneo e privo di grumi. Incorporate la farina, il burro fuso, il cacao e il lievito, quindi mescolate per bene il tutto al fine di ottenere un impasto omogeneo. Foderate un apposito stampo con la carta forno, versatevi il composto realizzato e spargetelo per bene. Inserite la preparazione in forno caldo a 180°C e lasciatela in cottura per una ventina di minuti, dopodiché fatela raffreddare, ma prima di sfornarla controllate che la cottura sia davvero ultimata con la prova dello stuzzicadenti. Nel frattempo montate la panna con uno sbattitore e fate fondere a bagnomaria il cioccolato fondente spezzettato. Una volta che la torta si sarà raffreddatela tagliatela a metà nel senso orizzontale, avvalendovi dell’apposito strumento o di un coltello lungo e affilato, e farcitela con uno strato di Nutella e con uno di panna montata, infine chiudetela. Coprite ora la superficie della vostra torta kinder pinguì con il cioccolato fuso. Non vi resta che farla riposare in frigorifero per circa 2 ore al fine di far solidificare il cioccolato. Decoratela a piacere: la panna montata in ciuffi non guasta mai!

Zucchine trifolate: un contorno sempre semplice da preparare

zucchine trifolate

Ingredienti:

  • ½ kg di zucchine
  • 1 cc di origano
  • 1 spicchio grande di aglio
  • 2 cc di prezzemolo tritato
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.

 

Difficoltà: 1/5

 

Tempo: 30 min

 

Preparazione:

Cominciate a preparare le vostre zucchine trifolate prendendo le zucchine: lavatele, asciugatele e tagliatele a dischetti sottili e regolari. Proseguite tritando lo spicchio di aglio, poi lavate il prezzemolo e tritatelo molto finemente. A questo punto riunite il trito e aggiungetevi dell’origano, dopodiché versate il tutto in una pirofila, aggiungete due cucchiai di acqua e le vostre zucchine tagliate a dischetti; mescolate con delicatezza, coprite la pirofila con della pellicola trasparente per microonde e cuocete il tutto per 12 minuti, alzando il microonde alla massima potenza e mescolando con cura almeno ogni 3-4 minuti. Scaduti i 12 minuti estraete la pirofila, lasciate intiepidire leggermente e, nel caso in cui occorra, salate e pepate, dopodiché servite le vostre zucchine trifolate ancora semi calde

Torta di mele: un classico intramontabile

torta mele

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr di farina 00
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 3 mele gialle
  • 80 gr di burro
  • 1 limone fresco
  • 200 gr di zucchero
  • 1 bicchiere abbondante di latte parzialmente scremato

Difficoltà: 2/5

Tempo di preparazione: 1 h e 20 min

Preparazione:

Per preparare la vostra torta di mele, come potete notare, vi serviranno pochi e semplici ingredienti. Cominciate tagliando le mele a spicchi e mettendole a macerare con dello zucchero e del succo di limone. In un contenitore a parte montate i tuorli con lo zucchero e, in un altro contenitore ancora montate gli albumi a neve, poi incorporateli ai tuorli. Aggiungete adesso la farina setacciata, il burro, che avrete fuso ed il latte, poi iniziate a mescolare bene tutti gli ingredienti, di modo che si amalgamino del tutto. Aggiungete quindi il lievito, anche questo ben setacciato e riprendete a mescolare. Prendete adesso una teglia, imburratela, spolverizzatela di zucchero, versatevi dentro tutto il composto e andate a coprire questo strato con uno strato di mele, dopodiché infornate a 180° e lasciate cuocere la vostra torta di mele per 40 minuti. Decidete se servirla ancora calda o bella fresca. 

Biscotti dietetici: una ricetta originale e leggera

biscotti dietetici

Se siete alle prese con la prova costume estiva, ma non volete rinunciare al piacere dei dolci, ecco la soluzione che fa per voi: i biscotti dietetici! Realizzarli è semplicissimo e ci vorranno solo 20 minuti. Le dosi ideali per quattro persone prevedono 370 grammi di farina di grano duro, 125 millilitri di latte parzialmente scremato, 75 grammi di zucchero di canna, 4 cucchiai di olio di semi di girasole, 2 uova, 1 bustina di lievito in polvere per dolci, gocce di cioccolato fondente quanto bastano. Tutto è pronto per iniziare! Mescolate in una terrina le uova con lo zucchero, quindi incorporate la farina, l’olio, il lievito e il latte. Se l’impasto dovesse risultare eccessivamente duro da lavorare, unite dell’altro latte. Procedete a impastare con le mani inumidite con dell’acqua e realizzate un panetto omogeneo e compatto che lascerete riposare, avvolto nella pellicola trasparente, per mezz’ora nel frigorifero. Trascorso il tempo riprendete l’impasto e lavoratelo ancora un po’ con le mani. A questo punto staccate dei piccoli pezzetti, formate delle palline, schiacciatele leggermente con il palmo della mano e decoratele a piacere con le gocce di cioccolato. In alternativa potete guarnire i biscotti dietetici con le mandorle per esempio. Rivestite una teglia con la carta da forno e sistematevi i biscotti ben distanziati gli uni dagli altri, ad almeno un paio di centimetri di distanza. Inserite la teglia in forno a 180°C e lasciate cuocere i biscotti dietetici. A cottura terminata sfornate i vostri dolcetti e gustateli tiepidi con un buon caffè. Saranno deliziosi! 

Krapfen alle amarene: senza di loro non è estate in Liguria

KRAPFEN ALLE AMARENE

Oh bene, oggi ho voglia di ricordare le calde giornate estive, quelle giornate in cui si sta comodamente sdraiati in spiaggia e ad un certo punto inizia a passare l’omino che grida “Krapfeeeeeeeeen!”, quella melodia per me, significa che è arrivato il momento della merenda, anche se non sono più una bambina! Pensando e ripensando ho deciso di provare a realizzare il krapfen alle amarene, sperando di riuscirlo a fare proprio come quello che mangio durante l’estate! Proviamoci insieme!

 

Difficoltà: Media

 

Tempo di preparazione: 45 minuti circa

 

Ingredienti per 4 persone:

 

  • 125 gr di amarene
  • 75 gr di zucchero semolato
  • 60 gr di doppia panna
  • 4 krapfen freschissimi
  • 4 ciliegine al liquore
  • 4 foglioline di menta
  • Zucchero a velo vanigliato q.b.

 

Preparazione Krapfen alle amarene: Cominciate staccando il picciolo alle amarene, lavatele velocemente sotto l’acqua corrente e snocciolatele, lasciandole cadere in una pentola; unite lo zucchero e cuocete fino quando il liquido delle amarene non si sarà addensato, dopodiché tagliate a metà i krapfen e distribuite le amarene sulle mezze parti, mettendole bene al centro. Montate quindi la panna, mettetela in una sac-à-poche e quando le amarene saranno fredde contornatele con un cerchio di panna, poi chiudete i krapfen, premete leggermente e mettete una ciliegina e una fogliolina di menta nella panna, spolverizzate con lo zucchero a velo vanigliato e impiattate i vostri deliziosi krapfen.

 

Consigli: Se volete deliziare il vostro palato con una merenda come si deve, gustate i krapfen alle amarene con un succo di frutta freschissimo!

Lasagne vegetariane

Le lasagne vegetariane sono una variante delle lasagne classiche che si prepara utilizzando le verdure. Questa preparazione si adatta bene ai vostri ospiti vegetariani e aiuta a far assumere le verdure anche ai bambini.

Il sapore delicato della mozzarella a dadini si sposa perfettamente con le verdure e potete decidere se aggiungere una nota di sapore con funghi o peperoni oppure realizzare delle lasagne vegetariane delicate utilizzando verdure dolci come le carote e le zucchine.

Arricchite e personalizzate le lasagne vegetariane con la vostra fantasia, rendendo questo piatto veramente vostro grazie a piccoli accorgimenti. Potete infatti decidere di fare delle lasagne bianche e unire le verdure a tocchetti alla besciamella, oppure realizzare prima un sugo alle verdure che vada a sostituire il più classico ragù di carne.

Ingredienti:

700 ml di passata di pomodoro

400 grammi di fagioli rossi in scatola

250 grammi di lasagne verdi all’uovo

250 grammi di mozzarella

200 ml di vino bianco

150 grammi di carote

40 grammi di sedano

6 cucchiai di olio extravergine d’oliva

2 cipolle

2 cucchiaini di alloro essiccato

2 zucchine medie

2 cucchiai di erba cipollina essiccata

2 cucchiai di prezzemolo tritato

1 melanzana

1 cucchiaino di estragone essiccato

1 peperone

1 cucchiaino di maggiorana essiccata

Alcune foglie di basilico fresco

Sale q.b.

Pulite e lavate le verdure e tagliatele a tocchetti. Se preferite potete velocizzare il procedimento tritando il tutto con un mixer.

Ponete le verdure sminuzzate in una pentola capiente con il vino bianco e le erbe aromatiche. Incorporate qualche mestolo d’acqua e aggiustate di sale. Fate cuocere per circa mezz’ora, aggiungendo altra acqua nel caso il composto dovesse asciugarsi eccessivamente.

Terminata la cottura le verdure risulteranno ammorbidite. Aggiungetevi dunque i fagioli rossi e versate la passata di pomodoro, mescolando per amalgamare tutti gli ingredienti.

Tagliate quindi a dadini la mozzarella e mettete il tutto in un piatto.

Accendete il forno a 200° circa. Mentre il forno si scalda, foderate una teglia con carta da forno e cominciate ad alternare strati di sugo, lasagne e mozzarella. Cominciate con un mestolo di sugo, in modo che anche gli strati inferiori di pasta cuociano uniformemente e non rimangano troppo asciutti.

Fate cuocere le lasagne vegetariane per circa mezz’ora e servite ben calde.